Monday, March 24, 2014

Caprese Tart

Ho un nuovo giocattolo in cucina: il Food Processor 14 cups della Cuisinart. Non mi era indispensabile, ma lo volevo ed ero sicura che, una volta nella mia cucina, l'avrei utilizzato a dovere. E così, dopo varie ricerche su quale modello fosse il migliore, mi sono decisa. E da quando è arrivato l'ho già utilizzato per hummus, guacamole, una lemon tart e questa quiche. E ieri sera anche il Prof. Bear si è fatto conquistare dopo averlo visto all'opera a grattugiare le sue sweet potatoes in 2 secondi netti per i suoi hashbrown, dopo averci impiegato oltre mezz'ora a grattugiarle a mano.

Ricetta vista qui, dopo averla assaggiata al Paris In Town Cafe in West Palm Beach.


Ero scettica per via della mozzarella direttamente sulla base, che secondo me non avrebbe retto al peso e si sarebbe tutta impregnata. Avevo ragione, e la base era abbastanza zuppa, anche se ha retto e le fette sono venute via belle intere. Ma il gusto di questa torta ha superato le aspettative: è buffo come le cose semplici a cui siamo abituati dalla nascita riescano ancora a sorprenderci, a volte.

L'unica modifica che farei per questa quiche è di cuocere la base in anticipo per una quindicina di minuti, magari coperta da un bel disco di alluminio accartocciato, e poi farcirla terminando la cottura per il tempo previsto.
Assolutamente da rifare, è davvero squisita. Consiglio dell'uomo, se vi piace, eè di servirla con una spruzzata di aceto balsamico.

Ingredienti (stampo da 26cm):

per la base:

1 spicchio d'aglio
⅓ cup di basilico fresco
1 ¼ cup farina
½ cucchiaino di sale
113 g burro freddo a cubetti
4-5 cucchiai di acqua fredda

per la farcitura:

230 g mozzarella 
2 pomodori rotondi e maturi
sale
pepe
olio evo
basilico fresco

Preparate la base. Nel robot mettete lo spicchio d'aglio e il basilico e tritate il tutto. Aggiungete la farina col sale e pulsate di nuovo. Aggiungete il burro a cubetti e riducete il tutto a un composto sabbioso utilizzando la funzione 'Pulse'. Aggiungete l'acqua fredda 1 cucchiaio per volta, pulsando a ogni aggiunta, fino a ottenere una palla. Insomma procedete per una normale pasta brisée
Schiacciatela un po', avvolgetela in pellicola e mettete in frigo per 1 ora.


Ungete la teglia, sistematela su una placca da forno coperta di alluminio o carta forno (nel caso utilizzaste una teglia a cerniera), stendete la pasta e piazzatela in teglia. Non fatela troppo sottile.
A questo punto, l'esperienza insegna di cuocerla per 10-15 minuti in forno caldo 190°C, dopo averci messo dentro dell'alluminio accartocciato ai bordi, in modo che la pasta si secchi un po' e non s'impregni col peso della mozzarella.
La prossima volta proverò cosi.

Stavolta invece ci ho sistemato prima la mozzarella a fette, poi i pomodori a fette, condito con sale, pepe e un filo d'olio, e ho cotto a 190°C per 40 minuti, fino a quando la mozzarella comincia a colorarsi e i bordi sono dorati.

Decorate con del basilico e servite tiepida.
Ottima.



CAPRESE TART (TOMATOES, MOZZARELLA AND BASIL TART)

I saw this recipe here and i was very intrigued. Tomato basil & mozzarella are one of my best flavour combination and I'll never get tired of it, specially now that I'm so far from my Italy and can't find the real mozzarella so easily.


Anyway, making this tart meant that I had the opportunity to use my brand new Food Processor (my new kitchen toy!) so it was a 'must do'.
So happy I did! This tart is great. So easy, so simple, so tasty. The only thing I'm gonna change next time (oh yeah, there will be next time for sure) is gonna be the baking. I think it's better to pre-bake the shell before adding the mozzarella in order to make it stay crisp when the filling goes in.

Ingredients (for a 9-10" pan):

for the pie shell:

1 clove of garlic
⅓ cup fresh basil
1 ¼ cup AP flour
½ tsp salt
1 stick of butter (unsalted, cut in cubes and chilled)
4-5 Tbsp iced water

for the filling:

8 ounces fresh mozzarella
2 ripe large round tomatoes
salt
black ground pepper
extra virgin olive oil
fresh basil

In the food processor, grind the garlic and the basil. Add the flour with the salt, and pulse to mix it up. Add the butter and pulse until it resemble coarse sand. Add the water, one Tbsp at a time, until it forms a ball. Take the ball out, flatten it a little, wrap it in plastic cling and refrigerate for 1 hour.

Roll the dough into the grease pan. At this point, I would place a foil square sheet inside, pressing it down and folding the edges inwards, and I would pre-bake it on a heated baking sheet at 375°F for 15 minutes.

This time I didn't pre-bake it and I just place the mozzarella slices, then the tomato slices, add salt, pepper and a little olive oil, and bake it for 40 minutes.


It was awesome but it got soggy quickly. So I would definitely pre-bake the shell first, specially if you want to prepare the tart in advance and eat it later.
Finish it up with some fresh basil and serve warm.


The Mister suggest to drizzle it with some balsamic vinegar, if you like it of course.

4 comments:

  1. Replies
    1. da rifare davvero!!!! ciao cara grazie per la visita!!

      Delete
  2. I cup devo andarmeli a convertire... Le foto sono stupende, deve essere buonissima .-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Hai ragione di nuovo non ho pesato! prometto che cerco di ricordarmi la prossima volta!! buona eè buona, anche se croccante non rimane neanche cuocendo la frolla da sola prima... anche se i bordini vengono meglio, il fondo resta sempre un po' bagnatuccio a mio parere. da fare e mangiare subito insomma! ma non dovrebbe essere un problema ;)

      Delete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...